Post in evidenza

Draculea: "Un antidoto contro l'ateismo" - Parte 1

Secondo estratto di Draculea, nonché terzo articolo della rubrica ( Vi invito a leggere il precedente "il mistero di Ken" se non lo avete già fatto.) in collaborazione conVampire's Tears"Draculea - Alla scoperta dei figli delle tenebre".  Il documento in questione è stato estratto dal Libro III, capitolo VII dal libro di Hanry More "Un antidoto contro l'ateismo", scritto filosofico pubblicato nel 1662.
Breve biografia dell'autore: Nacque il il 12 ottobre 1614, a Grantham, Lincolnshire. Settimo figlio di Alessandro Moro e Anne More. Entrambi i suoi genitori erano calvinisti , ma egli  "non potrebbe mai ingoiare quella dottrina difficile.".Fu un filosofo inglese della scuola di Cambridge platonico.Era anche un teologo razionalista. Tentò di utilizzare i principi della filosofia meccanica - sviluppati da René Descartes -per stabilire l'esistenza di sostanze immateriali. Morì il primo settembre 1687. Un calzolaio di una cittadina indefin…

Morti tutti insieme

Titolo: Morti tutti insieme.
Autore: Charlaine Harris
Edizione: Fazi editore luglio 2012
Saga: Il ciclo di Sookie Stackhouse.
Numero volume: Settimo volume della saga.
Genere: Horror e Giallo.
Trama: Sookie Stackhouse non ne può più di risolvere i problemi di ogni creatura soprannaturale che incontri sulla sua strada. Dopo aver rotto con Bill, il fidanzato storico, Sookie non solo dovrà gestire il suo nuovo ragazzo Quinn, una tigre mannara, ma anche affrontare il Summit dei Vampiri, un evento a lungo pianificato che per la giovane di Bon Temps si rivelerà l'ennesima gatta da pelare. Nel frattempo Sophie-Anne, regina dei vampiri della Louisiana, si trova in una posizione precaria: il suo quartier generale è stato distrutto da un uragano e alcuni vampiri sono determinati a finire ciò che la natura ha già iniziato. Sookie dovrà scegliere da che parte stare. E la sua scelta potrebbe fare la differenza tra la vita e la catastrofe.


"Dopo essermi svegliata, ho scoperto che diventare vampira aveva liberato qualcosa di selvaggio che già avevo dentro."


Il libro di cui vi parlerò oggi è il settimo di una lunga serie di volumi. Ho parlato complessivamente della saga in un post su instagram qualche tempo fa, se siete interessati ecco a voi il link della "recensione".  Devo dire, prima di ogni cosa, che sentivo veramente la mancanza di tutti i personaggi della saga e che riprendere la storia da dove l'avevo lasciata mi ha fatto venir voglia di rivedere la serie tv. Dovete sapere che questa saga ha ispirato una serie chiamata True Blood, ve la consiglio.
Il libro si apre al Fangtasia, un locale gestito da vampiri, in cui la nostra protagonista telepate Sookie è costretta ad andare perché convocata. Lì scoprirà di dover partecipare al Summit al fianco della regina della Louisiana e altri personaggi già incontrati. L'avventura che dovrà affrontare la telepate sarà ricca di azione, giallo, amore e tante altre cose che mi hanno fatto sognare ad occhi aperti. 
Lo stile adottato è alquanto semplice, tanto che sembra che sia proprio Sookie ad aver scritto questa storia che ella racconta tra l'altro in prima persona. La semplicità del testo e del linguaggio contribuiscono a creare, durante la lettura, una realtà in cui è facile immergersi e da cui successivamente non si desidera più uscire. I personaggi e la loro caratterizzazione sono il punto forte dell'intero libro. Non è una lettura pesante, anzi, di fatto la consiglio a tutti coloro che amano i vampiri o il fantasy.

Commenti

Post popolari in questo blog

Energia e vampiri

Jack pazzia e amore: i conflitti di un serial killer.

Cronache del vampirismo: "Sepolture insolite."