Post in evidenza

Draculea: "Un antidoto contro l'ateismo" - Parte 1

Secondo estratto di Draculea, nonché terzo articolo della rubrica ( Vi invito a leggere il precedente "il mistero di Ken" se non lo avete già fatto.) in collaborazione conVampire's Tears"Draculea - Alla scoperta dei figli delle tenebre".  Il documento in questione è stato estratto dal Libro III, capitolo VII dal libro di Hanry More "Un antidoto contro l'ateismo", scritto filosofico pubblicato nel 1662.
Breve biografia dell'autore: Nacque il il 12 ottobre 1614, a Grantham, Lincolnshire. Settimo figlio di Alessandro Moro e Anne More. Entrambi i suoi genitori erano calvinisti , ma egli  "non potrebbe mai ingoiare quella dottrina difficile.".Fu un filosofo inglese della scuola di Cambridge platonico.Era anche un teologo razionalista. Tentò di utilizzare i principi della filosofia meccanica - sviluppati da René Descartes -per stabilire l'esistenza di sostanze immateriali. Morì il primo settembre 1687. Un calzolaio di una cittadina indefin…

Il crepuscolo dei vampiri.


Titolo: Il crepuscolo dei vampiri
Autrice: Colleen Gleason 
Genere: Fantasy, vampiri
Edizione: Newton Compton Editori
Trama: Precipitata tra le ombre dei non-vivi in seguito al morso del Maestro Vampiro Beauregard, Victoria Gardella, fiera cacciatrice delle diauboliche creature della notte, si oppone al destino che la vorrebbe feroce vampiro. Il suo animo predisposto al bene lotta contro il sangue nemico che ormai le scorre nelle vene, e che vuole mutare la sua natura... Ma un'altra lotta si combatte dentro di lei, quella tra l'irresistibile attrazione per Sebastian, discendente di Beauregard, ormai divenuto anch'egli cacciatore di vampiri, e l'amore per Max, cacciatore da sempre, che ha rinunciato ai suoi poteri per sfuggire al giogo della malefica regina Lilith. Intanto a Londra il male dilaga, e ormai neanche la luce del giorno può fermare la ferocia dei vampiri. Su Lady Gardella si addensano terribili sospetti e presto anche la polizia busserà alla sua porta. 


Il quarto e penultimo volume di questa magnifica saga. Come ogni libro di questo ciclo, mi ha tenuta incollata alle pagine dall’inizio alla fine, prendendomi completamente. 
E' un capitolo colmo di avvenimenti; l'incoronazione di re Giorgio IV - che la moglie desidera mandare all'altro mondo, e il complotto di Lilith, la regina indiscussa delle tenebre.
In questo libro vediamo Vittoria diventare più forte e temeraria e prepararsi a  combattere il suo cuore e sé stessa, o meglio  il sangue di Beauregard che le scorre ancora nelle vene.
Ella è alquanto indecisa su chi amare, se donare il suo cuore al carismatico e attraente Sebastian o al burbero italiano Max, che non si era mai accorta di amare.
Io ho sperato per tutto il racconto che ella finisse per scegliere Max, ma per sapere ciò che accadrà tra i due bisognerà aspettare il quinto e ultimo capitolo della saga...
Nel complesso come i precedenti sono rimasta ammaliata dalla storia e non ho potuto fare a meno di divorarmelo. Lo stile della Gleason contribuisce a dare un tono ottocentesco al romanzo, ma non è così accentuato da poter dare difficoltà a chi predilige uno stile più scorrevole e che presenta una narrazione dinamica. 
I combattimenti di questo libro sono descritti in maniera sublime, sono tra le parti che preferisco dell'intero romanzo. Consiglio a tutti gli amanti del genere di leggere questo volume e l'intera saga.

Commenti

Post popolari in questo blog

Energia e vampiri

Jack pazzia e amore: i conflitti di un serial killer.

Cronache del vampirismo: "Sepolture insolite."