Post in evidenza

Draculea: "Un antidoto contro l'ateismo" - Parte 1

Secondo estratto di Draculea, nonché terzo articolo della rubrica ( Vi invito a leggere il precedente "il mistero di Ken" se non lo avete già fatto.) in collaborazione conVampire's Tears"Draculea - Alla scoperta dei figli delle tenebre".  Il documento in questione è stato estratto dal Libro III, capitolo VII dal libro di Hanry More "Un antidoto contro l'ateismo", scritto filosofico pubblicato nel 1662.
Breve biografia dell'autore: Nacque il il 12 ottobre 1614, a Grantham, Lincolnshire. Settimo figlio di Alessandro Moro e Anne More. Entrambi i suoi genitori erano calvinisti , ma egli  "non potrebbe mai ingoiare quella dottrina difficile.".Fu un filosofo inglese della scuola di Cambridge platonico.Era anche un teologo razionalista. Tentò di utilizzare i principi della filosofia meccanica - sviluppati da René Descartes -per stabilire l'esistenza di sostanze immateriali. Morì il primo settembre 1687. Un calzolaio di una cittadina indefin…

Quarantena col vampiro - Il vampiro del Sussex

Il vampiro del Sussex è un racconto di Arthur Conan Doyle, che fa parte della quinta raccolta su Sherlock Holmes "il taccuino di Sherlock Holmes", inoltre è anche l'ultima pubblicata dall'autore. Il narratore è sempre Watson, colui che incarna quasi i panni dello stesso Doyle nelle storie che vedono protagonista il famosissimo Sherlock Holmes. Egli in questo racconto tratta il tema del vampirismo, ispirandosi direttamente a Stoker, di cui aveva sicuramente apprezzato il Dracula; considerando la sua passione per l'occulto, che è ormai alquanto nota. Ricrea un'atmosfera sovrannaturale, quasi demoniaca, per poi ritornare al mondo terreno e ricondurre il tutto ad una triste storia famigliare. Ho sempre apprezzato i racconti di Doyle e in special modo questo, che può essere considero il connubio perfetto tra gotico e giallo. Atmosfere che portano la tensione alle stelle, dubbi che si insinuano nella mente, terrore che scorre sotto pelle, per poi dissolversi nel momento in cui la realtà si palesa e si mostra più crudele della fantasia.

"𝕸𝖊𝖓𝖙𝖗𝖊 𝖆𝖈𝖈𝖔𝖗𝖗𝖊𝖛𝖆 𝖓𝖊𝖑𝖑𝖆 𝖘𝖙𝖆𝖓𝖟𝖆, 𝖛𝖎𝖉𝖊 𝖑𝖆 𝖘𝖎𝖌𝖓𝖔𝖗𝖆 𝖈𝖍𝖎𝖓𝖆 𝖘𝖚𝖑𝖑𝖆 𝖈𝖗𝖊𝖆𝖙𝖚𝖗𝖆 𝖎𝖓 𝖆𝖙𝖙𝖔 𝖉𝖎 𝖒𝖔𝖗𝖘𝖎𝖈𝖆𝖗𝖑𝖊 𝖎𝖑 𝖈𝖔𝖑𝖑𝖔. 𝕾𝖚 𝖖𝖚𝖊𝖘𝖙𝖔 𝖎𝖓𝖋𝖆𝖙𝖙𝖎 𝖈'𝖊𝖗𝖆 𝖚𝖓𝖆 𝖕𝖎𝖈𝖈𝖔𝖑𝖆 𝖋𝖊𝖗𝖎𝖙𝖆 𝖉𝖆 𝖈𝖚𝖎 𝖘𝖌𝖔𝖗𝖌𝖆𝖛𝖆 𝖚𝖓 𝖋𝖎𝖔𝖙𝖙𝖔 𝖉𝖎 𝖘𝖆𝖓𝖌𝖚𝖊."

La trama del racconto è la seguente:
"Il signor Robert Ferguson scrive a Holmes per chiedere aiuto su un caso di vampirismo. La moglie di Robert, una donna peruviana sposata in seconde nozze, era stata sorpresa a succhiare il sangue dal collo di suo figlio neonato, e senza dare spiegazioni, si era reclusa nella sua stanza accettando la sola compagnia della cameriera Dolores. Il signor Ferguson aveva anche un altro figlio nato dalle prime nozze, Jack, un ragazzo debole e sciancato a causa di una lesione alla spina dorsale, che aveva un pessimo rapporto con la matrigna. Holmes e Watson si recano a casa dei Ferguson a Lamberley, nel Sussex, dove fanno conoscenza di tutta la famiglia, compreso il malconcio cane Carlo. I due amici trovano la donna in uno stato di grave alterazione psichica e fisica, ma nonostante ciò Holmes riesce a convincerla a riceverli nella sua stanza, dove svela il mistero. Il primo figlio di Ferguson, geloso del fratello, aveva tentato di ucciderlo con delle freccette intinte in un veleno precedentemente testato sul povero cane Carlo. La matrigna, che era a conoscenza della malvagità del figliastro, lo aveva sorpreso ad attaccare il neonato e aveva provato a salvarlo succhiando il veleno dalla ferita, e successivamente aveva deciso di non rivelare nulla al marito, temendo di non essere creduta. Ma, alla fine, il marito scopre l'omicidio della moglie dal sangue sulle labbra."


Commenti

Post popolari in questo blog

Energia e vampiri

Jack pazzia e amore: i conflitti di un serial killer.

Cronache del vampirismo: "Sepolture insolite."